Da liberi a semiliberi

 Posted by on 2 Maggio 2009  Add comments
Mag 022009
 

Freedom House è una organizzazione autonoma no-profit che trova sede negli Stati Uniti e che monitorizza (e promuove) la libertà di stampa nel mondo. Annualmente redige una relazione sullo stato mondiale dell’informazione, per aree geografiche e per paese.

Freedom House nella relazione di quest’anno, ((l’intera relazione, i criteri di valutazione usati e le mappe, possono essere consultate e scaricate qua.)) declassa il nostro paese da free a partly free,  ovvero da libero a parzialmente libero. L’Italia, infatti, risulta essere l’unico paese dell’Europa occidentale, insieme alla Turchia, ad essere considerato con una libertà di stampa fortemente condizionata, tanto da essere retrocesso rispetto allo scorso anno. Nella classifica redatta occupa adesso la 71° posizione unitamente al Benin ed Israele.

Quali sono i motivi che hanno portato a questo declassamento? Andiamo a leggerli perchè sono interessanti:

«However, Italy slipped back into the Partly Free category with free speech limited by courts and libel laws, increased intimidation of journalists by organized crime and far-right groups, and concerns over the concentration of media ownership.»

«L’Italia è stata retrocessa nella categoria dei Paesi parzialmente liberi, dal momento che la libertà di parola è stata limitata da nuove leggi, dai tribunali, dalle crescenti intimidazioni subite dai giornalisti da parte della criminalità organizzata e dei gruppi di estrema destra, ed a causa dell’eccessiva concentrazione della proprietà dei media»

Non è necessario aggiungere ulteriori parole alle motivazioni; esse parlano da sole.  La notizia non ci ha sorpresi ma ci preoccupa, molto.

  One Response to “Da liberi a semiliberi”

  1. […] nostro Da liberi a semiliberi avevamo posto l’attenzione di come la libertà d’informazione in Italia abbia margini […]

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti