Giu 292009
 

Il giornale turco in lingua inglese HÜRRIYET ha pubblicato la notizia che nel prossimo settembre prenderà il via sulla rete televisiva Kanal T un reality show particolare ed unico nel suo genere. Si tratterà infatti di un format all’interno del quale, ogni settimana, un rabbino ebreo, un imam musulmano, un sacerdote cristiano ed un monaco buddista cercheranno di convertire alla propria religione almeno uno dei dieci concorrenti atei a puntata.

Lo spettacolo, a differenza dei reality show tradizionali, avverrà solo in studio e secondo il direttore di Kanal T Ahmet Özdemir ha anche lo scopo di trasformare i miscredenti in credenti in Dio. ((e qui siamo perplessi quando pensiamo che nel buddhismo non esiste il concetto di essere superiore)) Una apposita commissione valuterà le eventuali conversioni ed il premio finale consisterà in un viaggio di approfondimento nel luogo sacro della religione abbracciata: Gerusalemme per i cristiani e  per gli ebrei, La Mecca per i musulmani ed il Tibet per i buddisti.

Ma ci viene fatto di pensare ad una cosa: e se fossero gli atei a convertire i religiosi?

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti