Giu 052009
 

Tempo fa in occasione dell’approvazione del decreto sicurezza, nel nostro “Sbarchi, sicurezza e balle” avevamo affrontato seppur di sfuggita l’argomento “ronde”. Ci ritorniamo adesso dopo che abbiamo letto che la GNI, Guardia Nazionale Italiana richiederà, una volta pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le norme attuative del meglio conosciuto “pacchetto sicurezza”, la registrazione nelle apposite liste per poter svolgere il compito di “concorso al presidio del territorio”. Insomma contribuirà, se accettata, ad operare nel campo della sicurezza con proprie ronde.

Questo è l’obiettivo dichiarato in una intervista a Panorama da colui che ne è l’ispiratore ovvero Gaetano Saya (qua la sua pagina web) che per inciso è il “rifondatore”, come afferma lui, del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale. Su Gaetano Saya, fascista dichiarato e amico di Licio Gelli, si può leggere diffusamente qua e comunque si trova in rete un’ampia documentazione.

Ciò che desta preoccupazione è inoltre l’uniforme (qua le immagini) di cui si è dotata la GNI, una uniforme di chiara ispirazione nazista. Lo stesso simbolo della GNI è la ruota solare meglio conosciuta come Schwarze Sonne, simbolo della componente mistico-esoterica presente all’interno della SS. Altro simbolo che indentifica questo gruppo è l’aquila imperiale rispresa dallo stemma della Repubblica Sociale Italiana.

Noi non vogliamo aggiungere altro. Siamo certi che il lettore abbia già una opinione chiara su chi, con il pretesto della sicurezza, potremmo trovare a “presidiare” le nostre città.

  One Response to “Ronde: camicie nere o camicie brune?”

  1. […] recenti Ronde: camicie nere o camicie brune? | Minitrue su Sbarchi, sicurezza e balleSbarchi, sicurezza e balle | Minitrue su Se tu dai una cosa a […]

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti