Alma Mater, Alma Matrigna

 Posted by on 6 luglio 2009  Add comments
Lug 062009
 

Delle due l’una. O il progetto grafico è stato affidato a un creativo laureato all’ateneo di Lele Mora, o il Senato Accademico intende suggerire un ampliamento dell’offerta formativa e lascia intravedere – almeno per le studentesse più avvenenti – futuri scenari trasversali  dove le più dotate potrebbero financo aspirare all’ambìto titolo di Miss co.co.co e magari aggiudicarsi un bel contratto di lavoro continuativo. Requisito fondamentale: una laurea ottenuta presso l’Università di Bologna e una tutina di lycra bianca attillata quanto basta.

Non si spiegherebbe altrimenti perché  il Polo Universitario di Bologna abbia scelto di promuovere i propri corsi attraverso cartelloni pubblicitari che mostrano ragazze col corpo da fotomodella,  poco vestite e con l’ormai tristemente consueto sorriso ammiccante su sguardo fisso, tipico di tanti casting per Velina. Anche il richiamo agli eroi della Marvel Comics ci rimane oscuro e non ci è dato sapere quale sia  esattamente il punto di eccellenza delle Fantastiche 4 signorine nella foto (clicca sull’immagine per ingrandirla).

Lo sappiamo: una bella ragazza dal gluteo sodo è l’anima della pubblicità. Di sicuro, il simpatico faccione di Margherita Hack  o  il capello azzurrino di Rita Levi Montalcini non servirebbero gran che a far vendere un’automobile o un detersivo che lava più bianco.

Ma ci piaceva pensare che sì, sarebbero state la scelta vincente per “vendere” cultura, per promuovere un’università, un’istituzione che dovrebbe costituire l’ultimo baluardo per la difesa del cervello.

Dal polo universitario di Bologna, dall’Alma Mater, dalla più antica università del mondo, avremmo  preteso qualcosa di più intelligente e rispettoso.  Peccato.

immagine: Minitrue Blog Archive

  2 Responses to “Alma Mater, Alma Matrigna”

  1. […] online.” ( Gli autori di questo Blog hanno scattato le foto e fatto un articolo online – Alma Mater, Alma Matrigna – poi ripreso dalla rete e dalla stampa nazionale. […]

  2. […] protesta online.” ( Gli autori di questo Blog hanno scattato le foto e fatto un articolo online – Alma Mater, Alma Matrigna – poi ripreso dalla rete e dalla stampa nazionale. […]

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti