Tenda che ti passa

 Posted by on 17 Ottobre 2009  Add comments
Ott 172009
 

«Entro settembre non ci sarà più nessuno in una tenda. C’è un clima molto positivo nelle tendopoli  ma vogliamo che siano assolutamente provvisorie». Questo è ciò che assicurò il presidente del consiglio durante un workshop del ministero dell’economia il 2 luglio scorso.

Siamo arrivati al 17 ottobre ed ancora, in Abruzzo, sono circa seimila gli sfollati accampati in sessanta piccole tendopoli. Il clima, lo sappiamo, è già rigido. Questi sfollati sono stati chiamati gli “irriducibili” come a voler addossare loro la colpa  della precarietà della situazione. Ovviamente le ragioni degli “irriducibili” sono altre e legate sopratutto ad un controllo attivo della ricostruzione che non stravolga l’identità del territorio. E tuttavia Bertolaso, l’ineffabile tuttologo, entrando nel merito del problema ha dichiarato: «Ma siamo in condizioni di chiuderle tutte [le tendopoli n.d.r.]. Contemporaneamente si è però messo in moto un passa parola di irriducibili che stanno facendo circolare un messaggio: non bisogna cedere ai programmi del governo. Una bella strumentalizzazione».

Come a dire che questi “irriducibili” – anziani e bambini compresi -, pur di fare un dispetto a Berlusconi, sono disposti a congelarsi nelle tende. Valli a capire questi dannati comunisti.

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti