Nov 092009
 

Su RAI3 si sta per abbattere  quell’offensiva finale, da molti temuta, per “uniformare” l’informazione pubblica radiotelevisiva ai desiderata dell’esecutivo.

In settimana dovrebbe essere rimosso Paolo Ruffini – il Direttore di RAI3 – reo di aver aumentato gli ascolti, gli introiti pubblicitari di qualità e di aver vinto il premio qualità. Stessa sorte potrebbe toccare al direttore di RaiNews24 Corradino Mineo colpevole invece di aver reso la propria testata estremamente pluralista dando anche spesso voce all’associazionismo sociale. Se a questo si aggiunge che l’ex deputato PdL e fondatore di Forza Italia Martusciello è in odore di nomina ad amministratore delegato della SIPRA ovvero della concessionaria per la pubblicità in RAI, il quadro non è affatto allegro. E  diventa sconfortante se diamo uno sguardo al servizio pubblico estero, ad esempio alla britannica BBC.

La BBC è un servizio pubblico radiotelevisivo che è riuscito ad interpretare e a ridefinire la sua mission nel tempo. Questa, oltre all’assoluta imparzialità dell’informazione fornita, è la sua forza. E adesso al tempo di Internet, ovvero quando la notizia diventa pubblica in tempo reale, la BBC ha deciso di mettere in rete la diretta di tutta l’attività parlamentare. Non solo l’attività della Camera dei Comuni – il parlamento nazionale – ma anche quella del parlamento scozzese e quella delle assemblee del Galles e dell’Irlanda del Nord. E, sorpresa, anche le sedute delParlamento Europeo.

Il sito appare come una cabina di regia con otto monitor fra cui scegliere. E se non ci interessa nessuna diretta oppure non ve ne sono, si può sempre accedere all’immenso archivio della BBC.  Questo nuovo servizio si affianca al portale dal significativo titolo They work for You che monitorizza l’attività di tutti i parlamentari. Insomma un servizio pubblico, quello della BBC, che fa da ponte fra politica e cittadino permettendo a quest’ultimo, con un semplice click, di entrare nei palazzi e verificare come essi lavorano per te.

E’ proprio vero, la Rai non è la BBC.

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti