La marcia su Roma

 Posted by on 20 Marzo 2010  Add comments
Mar 202010
 

Ma si, vedrete che alla fine Silvio Berlusconi riuscirà a riempire oceanicamente Piazza San Giovanni. Fra la discesa  nella capitale delle truppe brambillate, l‘assoldamento di disoccupati a 100 euro e l’invio spregiudicato di milioni di Sms, vedrete che ce la farà.

Curiosa la mentalità delle truppe brambillate. Sono le stesse che partecipano come pubblico nelle trasmissioni Mediaset. Vengono dalla provincia, da paesi di cui si disconosce l’esistenza fintanto che il presentatore non li cita: Colzate, Rigutino, Portobuffolè. Si presentano in studio, assistono adoranti alla trasmissione e se ne vanno benedetti da un “dio vi protegga” del presentatore che, nel frattempo, ha elargito migliaia di euro gentilmente offerti dagli sponsor ma in realtà pagati da loro nella veste di consumatori. Ma questo non lo sanno, o non vogliono saperlo. E per far ciò, per partecipare al rito televisivo, per varcare la sacra soglia dello studio, per dire io c’ero, pagano.

Tutta questa fedeltà è oggi loro ripagata. Pullman, bandiere, colazione al sacco. Insomma un viaggio in  stile Aiazzone. Ma tutto rigorosamente spesato per le truppe brambillate. Giusta e doverosa promozione per chi, da claque di studio, si è sempre comportato bene. E oggi la claque avrà uno studio ancor più grande: la piazza “storica” della sinistra e dei sindacati. Vuoi mettere? Meno male che Silvio c’è…

Il fascismo è demagogico ma padronale, retorico, xenofobo, odiatore di cultura, spregiatore della libertà e della giustizia, oppressore dei deboli, servo dei forti, sempre pronto a indicare negli “altri” le cause della sua impotenza o sconfitta. Ennio Flaiano, Don’t forget, 1967.

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti