Lug 042010
 

Il periodo previsto per presentare la propria dichiarazione dei redditi si è praticamente concluso per gran parte dei contribuenti, e si è conseguentemente concluso anche il periodo per scegliere a chi destinare l’Otto per Mille. Può essere utile analizzare, a posteriori, un’inchiesta condotta dall’Eurisko su commissione delle chiese metodista e valdese. Soltanto meno di un terzo (il 32%) di chi sceglie i valdesi è credente: il rimanente si divide tra chi è “alla ricerca della fede” (9%), “non credente” (31%), “agnostico” (25%) o ha preferito non rispondere (3%). La motivazione più importante per scegliere i valdesi è il “giudizio negativo sul modo in cui la Chiesa cattolica gestisce l’otto per mille”; in compenso, soltanto il 26% ha dichiarato di conoscere in maniera adeguata la Chiesa valdese, il 13% la Chiesa metodista, benchè il 77% ne abbia un’opinione che va dal positivo all’eccellente. Infine, ben il 94% giudica “giusto” l’impegno valdese per la laicità dello Stato.

Il 32% dei credenti che hanno versato il loro 8×1000 alla Chiesa Valdese è così ripartito: cattolici 25%, protestanti 2%, buddisti 1%, altre confessioni 1%, non indica 2%. I risultati completi dell’inchiesta possono essere scaricati qua.

fonte: Uaar

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti