Il Miglio Verde

 Posted by on 30 Settembre 2010  Add comments
Set 302010
 

ANTEFATTO

Maggio – Agosto 1994.

Gianfranco Miglio, giurista e ideologo della Lega Nord il 17 maggio dichiarò:

“Il governo [il primo governo Berlusconi di cui la Lega Nord fa parte, n.d.r.] ha un programma demenziale. Questa è roba da restaurazione”.

Secca fu la replica di Umberto Bossi:

“Poveraccio, vecchio fuori di testa che fa un putiferio perché non gli han dato la poltrona”.

Finita qua? Per niente. Gianfranco Miglio ribattè con:

“Bossi è un incolto, buffone, arrogante, isterico, arabo levantino mentitore, lo schiaccerò come una sogliola […] Se mi si ripresenta lo caccio a pedate nel sedere […] Un botolo ringhioso attaccato ai pantaloni di Berlusconi […] Se gli dicessero che, per entrare nella stanza dei bottoni, deve travestirsi da donna, correrebbe a infilarsi la gonna e a darsi il belletto”.

Umberto Bossi ebbe a dire l’ultima con la finezza che lo ha sempre contraddistinto:

“Me ne fotto delle minchiate di Miglio […] Arteriosclerotico, traditore. Ideologo? No, panchinaro […] Una scoreggia nello spazio”.

I FATTI

Settembre 2010.

Ad Adro (Brescia) l’ amministrazione comunale a maggiornaza leghista inaugura, sindaco in testa, il Polo Scolastico intitolato alla memoria di  Gianfranco Miglio.

LA DOMANDA

Cosa ci siamo persi?

fonte: L’Espresso

  One Response to “Il Miglio Verde”

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti