L’ignoranza del sindaco

 Posted by on 21 Settembre 2010  Add comments
Set 212010
 

Il sindaco di Castelvolturno, troppo occupato a inventarsi nuovi modi per rosicchiare un minuscolo spazio sui giornali, evidentemente non ha avuto il tempo di studiare la storia. Non si spiegherebbe altrimenti il suo sproloquio sugli “Indiani d’America“.

Gli Indiani furono massacrati, torturati, annientati. La nazione indiana fu decimata, i suoi guerrieri umiliati, le donne stuprate. Gli Indiani furono al centro di uno dei più violenti eccidi che la  storia ricordi.

La storia – appunto – caro sindaco, la storia. Non ci crede neanche lei, alle sciocchezze che dice, vaneggiamenti che comunque non  serviranno a garantirle un minuto di notorietà, viste le  stupidaggini ben più eclatanti in cui si esibiscono in questi giorni politici più  corazzati di lei. Si tranquillizzi: niente dell’orrore perpetrato sugli Indiani d’America accadrà nel suo paese. I migranti verranno assorbiti in maniera lenta e fisiologica, così come è sempre accaduto nei secoli dei secoli.

Per favore, taccia! E, insieme ai suoi colleghi amministratori leghisti, non si permetta mai più di usare per la sua propaganda lo sterminio (un decimo della popolazione mondiale di allora) che fu  perpetrato – e sotto le insegne cristiane d’Europa – nel confronti dei nativi americani. Abbia il pudore di rimanere in silenzio davanti a un Genocidio.

La storia, caro sindaco, la storia.

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti