Una domanda a Fini e ai suoi

 Posted by on 5 Settembre 2010  Add comments
Set 052010
 

Ma dove eravate fino ad adesso? Dal discorso di Gianfranco Fini a Mirabello di Ferrara:

“Legge elettorale vergognosa, va cambiata”.

“Il garantismo è un principio sacro, ma non può essere una sorta di impunità permanente. E’ disfattismo dire che la magistratura italiana è un caposaldo della nostra democrazia? Ci sono sì le mele marce nella magistratura, ma non si può contestare il presidio della legalità”

“Evitando così due casi clamorosi di dissenso: delle forze di polizia e dei precari della scuola”. E la protesta dei precari “è sacra”.

“Il premier Berlusconi non confonda la leadership con la proprietà”.

“I telegiornali, salvo nobili eccezioni, sembrano fotocopie dei fogli d’ordine del Pdl”.

“Governare non può mai, in alcun modo, significare comandare”.

“A Berlusconi non ho contestato la sua leadership, ma ho contestato la sua attitudine a comandare nel partito come in un’azienda”.

“Andremo avanti senza farci intimidire da quello che è stato il metodo ‘Boffo’ messo in campo da alcuni giornali che dovrebbero essere il biglietto da visita del partito dell’amore”.

“Berlusconi ha il diritto di governare senza che una parte della magistratura lo possa mettere fuorigioco. Ma quel simpatico dottor ‘Stranamore’ che è l’onorevole Ghedini non deve trovare una soluzione purché sia”.

  4 Responses to “Una domanda a Fini e ai suoi”

  1. condivido tutto e lo penso da tanto tempo. mi stupisco che l’onorevole fini se ne sia accorto solo adesso
    spero che prosegua nell’operare nel senso del suo discorso e tanti auguri per il nuovo movimento

  2. Grande Fini! Che se ne sia accorto ora non ci credo, credo piuttosto che sia stato necessario abbozzaresu tanmte decisioni finchè non cè stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Che Fini abbia ragione ed abbia colpito nel segno lo dimostra con quanta arroganza, cattiveria e odio i rappresentanti del cosiddetto “partito dell’amore” (?) gli si sono avventati addosso.

  3. Fini ha anche precisato che I suoi non sono invendita, lo credo: sono già stati acquistati giusto poco tempo fa…
    Le domande che mi pongo sono: da quali banche, corporation, thinktank, Club?

    Il banana attuale ha davvero pestato I piedi a quelli piu in alto di lui, agli altri del Club?

    Oppure é un programma di lungo corso stabilito gia quando Casini non volle entrare nel pdl per poter in futuro appoggiare il Fini e mantenere la I posti della chiesa in parlamento, un programma che prevedeva il banana servire le volonta dei Club per poi cedere il posto e come ricompensa avrebbe ottenuto cio che gia ha ottenuto e perchè non anche lultimo premio della Presidenza della Cosa (pubblica) LORO?

    Chissa che magari nel fare quel che potremmo pensare sia stato un pestare I piedi in realta non si stesse rispettando un programma per aggravare ancor di piu le finanze dello stato con accordi che non saranno rispettati e di cui dovremo pagare anche le penali?
    Penali che renderanno il popolo ancor piu schiavo… Mentre LORO avranno ancor piu benessere grazie agli schiavi maggiormente schiavizzati che continueranno a produrre cose tangibili con lobiettivo di ottenere il tanto agognato reddito che prontamente sara sottratto con giochi finanziari, mentre LORO si godranno I prodotti del lavoro degli schiavi.

    Aggiungo: siamo certi della genuinità delle contestazioni tanto frequenti e chiassose ultimamente? Dove stava prima la signora frequenza? Troppi accordi lontano da Israele? Oppure un piano ben fabbricato per fregarci ancora?

  4. […] televisivo possibile. Hanno lanciato proclami, da Mirabello a Locri. Hanno fatto di tutto per prendere le distanze da una destra peronista, cialtrona e faccendiera allo scopo di accreditarsi – agli occhi […]

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti