Money in the wind

 Posted by on 23 Novembre 2010  Add comments
Nov 232010
 

L’Unione Europea vuole aprire un’inchiesta sull’utilizzo di fondi dell’UE per l’organizzazione del concerto del cantante britannico Elton John in Italia. I soldi sarebbero stati spesi in un momento nel quale gli stati membri dell’UE dovevano stringere la cinghia a causa della crisi finanziaria.

Il portavoce della UE Ton van Lierop, ha detto che la Commissione Europea vuole “sapere il più presto possibile” perché le autorità locali hanno impiegato per un concerto i soldi destinati a progetti in aree povere dell’Unione.

Quasi sicuramente la somma sarà dedotta dalla prossima erogazione di fondi strutturali per lo sviluppo regionale. Il contributo, erogato direttamente dalla regione Campania, è stato ritenuto non regolare perché “per le manifestazioni culturali i fondi per lo sviluppo regionale possono essere usati solo quando si tratta di manifestazioni ‘strutturali’ e di lungo termine”. “In questo caso – ha detto Van Lierop – si trattava di un evento one spot”. Questo speciale tipo di fondi UE viene utilizzato per il rinnovo di edifici storici o per la fondazione di centri culturali. I concerti non ricadono dunque in questa categoria.

Il concerto, che ha richiamato decine di migliaia di spettatori, è stato tenuto nel settembre del 2009 nel centro di Napoli, durante il festival di Piedigrotta. Il festival è costato 2,25 milioni di euro. Di questi, 720.000 euro sono stati utilizzati per il concerto.

Secondo Dario Scalambrini, direttore artistico del festival, i soldi erano destinati alla promozione dell’area e il concerto ha contribuito in misura importante. Il concerto è stato trasmesso live in televisione e ha attratto centomila visitatori, tra cui seimila turisti.

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti