Fede & Malafede

 Posted by on 13 Gennaio 2011  Add comments
Gen 132011
 

Benedetto XVI è tornato a parlare di educazione sessuale. Lo ha fatto contestualizzando il proprio pensiero in un discorso più ampio centrato sulla libertà religiosa e sui recenti attacchi subiti dai cristiani in Africa e Medio Oriente.  Queste le parole del Papa:

Proseguendo la mia riflessione, non posso passare sotto silenzio un’altra minaccia alla libertà religiosa delle famiglie in alcuni Paesi europei, là dove è imposta la partecipazione a corsi di educazione sessuale o civile che trasmettono concezioni della persona e della vita presunte neutre, ma che in realtà riflettono un’antropologia contraria alla fede e alla retta ragione.

Secondo Benedetto XVI dunque, un’ educazione scientifica mirata ad informare e a rendere sessualmente consapevoli i giovani è contro la “retta ragione”, dove la retta ragione è, per lui, solo ed esclusivamente quella cattolica. Nelle parole di Benedetto XVI, dunque, l’educazione sessuale è una minaccia alla libertà religiosa.

Noi non siamo d’accordo. L’educazione sessuale non va a ledere alcun principio etico o morale. Una sessualità consapevole è un importante argine all’aborto, all’abbandono neonatale. E serve a ridurre la mortalità infantile nei paesi sottosviluppati e a contenere piaghe come l’Aids o altre malattie sessualmente trasmissibili.

Allora perchè Benedetto XVI si accanisce così tanto contro l’educazione sessuale? Perchè una sessualità responsabile e protetta, resa possibile da una corretta informazione scientifica, non può che essere gioiosa. E sappiamo che gioia e sesso, per la chiesa, sono incompatibili. Ma soprattutto, una corretta educazione sessuale rende liberi. Liberi dall’ignoranza, liberi dalla superstizione, liberi di scegliere.

Benedetto XVI sa bene che le persone informate e consapevoli hanno gli strumenti per mettere in discussione le regole che il cattolicesimo impone in tema di sesso e di educazone civile.

Ecco perchè questo raffinato teologo difende strenuamente ogni attentato alla “sua retta ragione”. ?

  One Response to “Fede & Malafede”

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti