Mar 032011
 

In Inghilterra, sentenza storica delle Royal Courts of Justice di Londra che hanno respinto un ricorso di una coppia per diventare genitori affidatari. Eunice e Owen Johns, cristiani pentecostali di 62 e 65 anni, erano ricorsi all’Alta Corte a seguito della preoccupazioni espresse da un assistente sociale. I coniugi Johns avevano infatti dichiarato che non avrebbero potuto dire ad un bambino che l’omosessualita’ è uno stile di vita accettabile.

I due pentecostali, scrive l’Independent, avevano chiesto ai giudici di non fare della loro fede un ostacolo a diventare genitori affidatari e di difendere invece i loro valori cristiani. La sentenza ha avuto un esito diverso: i giudici hanno stabilito che le leggi che tutelano dalle discriminazioni sessuali dovrebbero avere la precedenza sul diritto di non essere discriminati sulla religione.

Sentiamo di essere esclusi e che per noi non c’e’ posto nella societa“, hanno dichiarato i perdenti. “L’Inghilterra sta diventando la capofila dell’intolleranza alle religioni”, ha invece affermato il direttore del Centro cristiano di supporto legale. Ben Summerskill, direttore di Stonewall associazione di supporto a gay, lesbiche e bisessuali ha invece dichiarato: “Siamo felici che la sentenza storica dell’Alta Corte abbia preferito il rispetto del ventunesimo secolo ai pregiudizi dell’Ottocento“.

fonte: Uaar

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti