Produrre energia pulita in casa

 Posted by on 28 agosto 2012  Add comments
Ago 282012
 

Qualche giorno fa è stato l’Overshoot Day. Si sa, purtroppo stiamo utilizzando le risorse naturali senza alcun limite e il risultato è un crescente inquinamento. La sensibilità verso la natura sta diventando sempre più radicato in noi: molti sono gli sprechi a partire dall’energia elettrica fino all’acqua. È possibile fare qualcosa con metodi innovativi e alternativi.

Si può produrre energia elettrica in casa e addirittura poterla rivendere alle compagnie. I sistemi di produzione di energia elettrica sono molteplici e vanno delle pale che sfruttano l’energia eolica posizionate sul tetto ai pannelli fotovoltaici (anch’essi posizionato sul tetto) che usano i fotoni della luce solare per generare energia elettrica in modo pulito e silenzioso.

Se la vostra casa è situata in un posto in cui arriva abbastanza luce solare durante il giorno, allora potete utilizzare l’energia del sole per generare energia. È anche possibile sfruttare l’energia eolica. È possibile installare turbine eoliche sul tetto al fine di sfruttare tale energia. Questo dipenderà molto da quanto è forte il vento: se soffia forte, sarà in grado di generare più energia. Ma anche la poca energia di oggi può contribuire a salvare tanta energia in seguito.

Se vicino casa vostra scorrono un fiume o un torrente, questi sono l’ideale per sfruttare l’energia dell’acqua e convertirla in energia elettrica da usare in casa. Lo si può fare mediante l’installazione di turbine idroelettriche dove il flusso dell’acqua è più veloce, come lungo le curve. Ma, se non siete esperti in questo, potete sempre consultare qualcuno prima di iniziare il progetto. Scarti alimentari, dai fanghi dei depuratori e dai reflui agricoli e industriali, possono anch’essi produrre energia elettrica in casa. Non vengono gettati per essere smaltiti e talvolta inquinare, ma conservati gelosamente per produrre energia in modo ecologico: il biogas. Il biogas può essere prodotto dunque a partire dagli scarti dei lavori di giardinaggio, dai rifiuti compostabili delle cucine e dai reflui di eventuali wc a depressione da raccogliere in un unico contenitore. La fermentazione di questi scarti produce il biogas che viene utilizzato in cucina al posto del gas normale.

È possibile produrre energia elettrica in casa grazie a una pompa geotermica. È un dispositivo che sfrutta il calore accumulato nel terreno intorno alla propria casa. Questo terreno può essere visto come un grande accumulatore di calore, calore rinnovato dal sole, dalla pioggia e dal vento. Attraverso delle sonde interrate questo calore viene convogliato ad uno scambiatore e moltiplicato attraverso una pompa di calore, così da produrre acqua calda sanitaria e per il riscaldamento. A questi vengono associati altri sistemi che favoriscono la produzione di energia elettrica come per esempio installare dei tubi diffusori sotto il pavimento e tra le pareti per riscaldare la casa.

Ma prima di produrre energia elettrica in casa bisogna recuperare quella dispersa. Pertanto è consigliabile controllare l’isolamento termico e la gestione del calore in casa; mettere lampadine a basso consumo e scegliere elettrodomestici di classe A. Il rispetto dell’ambiente inizia dal risparmio energetico.

  One Response to “Produrre energia pulita in casa”

  1. Rispettare e prendersi cura dell’ambiente è molto importante.

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti