XX Settembre

 Posted by on 20 settembre 2012  Add comments
Set 202012
 

Il XX Settembre 1870 segnò la liberazione di Roma e la fine dello Stato Pontificio, che permisero finalmente l’unificazione nazionale del nostro Paese, da sempre avversata con ostinata intransigenza dalla Chiesa cattolica. Roma diveniva la capitale d’Italia, riannodando quel filo rosso della sua emancipazione e riscossa espresso già dal Comune di Arnaldo da Brescia, dalla Repubblica di Cola di Rienzo, dalla Repubblica giacobina del 1798, dalla Repubblica del 1849, voluta da Mazzini e Garibaldi.

Oggi, di fronte a rigurgiti che vorrebbero la legge dello Stato laico e democratico asservita alle gerarchie ecclesiastiche, Porta Pia è più che mai il simbolo della nostra Libertà. Un formidabile monito contro gli integralismi nostrani e d’importazione, da cui solo la laicità ci tutela. Per la promozione individuale e sociale che non può esserci senza che divenga finalmente realtà il principio risorgimentale: «Libera Chiesa in Libero Stato». Di cui Porta Pia è e rimane l’alto simbolo storico che nessun revisionismo e opportunismo politico può cancellare.

Come bruniani ci sentiamo ancora di più oggi gli eredi di quella visione del mondo pluralista e libertaria, che sola produce pace, giustizia, democrazia, perché garantisce a ciascuno il diritto di progettarsi autonomamente e responsabilmente. Salutiamo allora il 142° anniversario del XX Settembre con la bandiera del laicismo ereditata dal Risorgimento, onorata dalla Costituzione, sventolata da quanti credono nei valori della libertà e della giustizia.

Maria Mantello, Presidente dell’associazione nazionale del libero pensiero “Giordano Bruno”

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti