Maledire e benedire

 Posted by on 17 dicembre 2012  Add comments
Dic 172012
 

 

Benedetto XVI, venerdi 14 dicembre 2012, si è così espresso:

«I tentativi di rendere il matrimonio fra un uomo e una donna giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse di unione  sono  un’offesa contro la verità della persona umana  e “una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace». E ha proseguito affermando che «le leggi sull’eutanasia e l’aborto sono minacce per la pace»

Il giorno prima, sempre lui, ha ricevuto e benedetto  una delegazione di giudici ugandesi fra i quali era presente Rebecca Kadaga, quella della foto.

La signora in questione è lo speaker del parlamento ugandese ed è una delle più strenue sostenitrici dell’ Uganda’s Anti-Homosexuality Bill. Legge in questione, che verrà approvata prima di Natale, distinguerà l’omosessualità in due categorie: quella semplice che verrà sanzionata con l’ergastolo, e quella aggravata che sarà punita con la pena di morte.

Essere omosessuali è una minaccia per la pace, quindi chi li perseguita e sopprime è un difensore della stessa. Come tale va benedetto.

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti