Avorio vaticano

 Posted by on 21 gennaio 2013  Add comments
Gen 212013
 

Il National Geographic ha ripetutamente sollecitato il Vaticano (nella persona di Padre Federico Lombardi direttore della Sala Stampa della Santa Sede) a fare la propria parte contro il commercio di avorio. Perchè, il fatto è poco noto, esiste anche un florido mercato legato anche all’uso religioso dell’avorio e che incentiva l’uccisione illegale degli elefanti.

Alla richiesta dell’11 settembre 2012  il Vaticano ha risposto il giorno successivo con una stringata nota nella quale si diceva che “Padre Lombardi era molto occupato per la prossima visita del Papa in Libano ma che avrebbe fatto una ricerca in merito a quanto prospettato”. Da allora, pur sollecitato ripetutamente, il Vaticano non ha mai risposto.

Il problema di fondo è che la Santa Sede non ha mai sottoscritto la Convenzione Internazionale per la Protezione della Flora e della Fauna in pericolo.

immagine: Museo di Manila, Crocifisso in avorio

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti