ROTFL

 Posted by on 2 febbraio 2013  Add comments
Feb 022013
 

Angelo Marcello Cardani, Presidente dell’Agcom, si esprime sulla par condicio e sostiene che essa dovrebbe essere applicata anche al web:

È necessario che ci sia una normativa per il web, che non c’è. Al momento tutto ciò che avviene su internet non è sottoposto alla nostra giurisdizione. Il ricorso a strumenti nuovi è crescente e quindi ritengo che il Parlamento prima o poi debba esaminare la questione.

Immagino la scena: centinaia di cyber poliziotti davanti ai monitor  a controllare – real time – i Social Network, i post dei blog con i relativi commenti, i Forum di discussione. Pronti a sanzionare un politico solo perchè ha avuto un like facebucchiano – o un G+ – più di un altro, oppure perchè è stato maggiormente ritwittato rispetto agli altri avversari politici.

Qualcuno spieghi a questo signore incompetente – ma di quelli come lui, purtroppo, l’Italia è piena – che cos’è  Internet. Magari partendo dall’ABC.

E già che ci siamo, qualcuno si prenda anche la pena di tradurgli il titolo di questo post, un acronimo che sembra proprio coniato per lui.

 Leave a Reply


 

Vai alla barra degli strumenti