Giu 212013
 

Brazil Troubles

Non c’è più religione, si sente spesso dire. Gli esseri umani sarebbero sempre più distratti da altri interessi, altre “fedi” più materiali. Lo sport, e in particolare il calcio, viene ai primi posti: subito dopo i soldi e il sesso, si direbbe, stando alla propaganda apocalittica di tanta stampa cristiana. Ora però abbiamo anche le prime contestazioni di massa del dio Pallone. E hanno luogo addirittura in Brasile, una sorta di Santa Sede di questa nuova Chiesa.

A San Paolo, e in altre grandi città del paese, sono infatti in corso imponenti manifestazioni di protesta contro i costi dei mondiali di calcio, che il prossimo anno si svolgeranno per l’appunto in casa dei cinque volte campioni del mondo. Il clima è teso e non sono mancati scontri con la polizia. Gli animi si sono ulteriormente riscaldati a causa delle dichiarazioni del presidente della Fifa, Sepp Blatter, il quale ha sostenuto che “il calcio è più importante dell’insoddisfazione delle persone”.

Una reazione, quella di Blatter, che non sarebbe stonata in bocca a Marie Antoinette. Ma che suona assai simile a certe dottrine integraliste. In fondo, era lo stesso Gesù che invitava ad abbandonare tutto per seguire la sua fede… che veniva dunque prima di tutto il resto. L’accostamento non suoni irriverente. L’etnologo Christian Bromberger ha, per esempio, effettuato studi sulle similitudini tra le due “fedi”: nel 1987 ha pubblicato l’inchiesta L’Olympique de Marseille, la Juve et le Torino. Variations ethnologiques sur l’engouement populaire pour les clubs et les matchs de football, e in seguito ha scritto cose come I rituali dello sport e Il calcio come visione del mondo. Le similitudini sono molte. Molto più numerose di quelle tra fede e ateismo.

La novità, rispetto a qualche anno fa, è che anche una “nuova” religione come il calcio sembra in crisi. Non c’è più religione. Nessuna religione?

(fonte: Uaar)

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti