Lug 052013
 

Pagan Rite

Gli irlandesi «vogliono diventare pagani». Sono le conclusioni di un’inchiesta, pubblicata sul sito web della Associazione dei sacerdoti cattolici d’Irlanda (Acp), che individua i problemi della Chiesa cattolica più nel calo di fede nella popolazione irlandese che nella stessa istituzione ecclesiastica: «C’è un numero rilevante di vescovi e preti i quali credono che le problematiche affrontate dalla cattolicità non siano relative alla Chiesa o al sacerdozio, bensì a una carenza di fede nelle persone».

Secondo il rapporto dell’Acp «la gente si è addentrata nella malvagità del materialismo e del consumismo e non ha più tempo o interesse per le questioni di fede. Il popolo è diventato in tutto e per tutto pagano». Inoltre il rapporto sostiene che le persone chiedano «evangelizzazione, ma senza avere una chiara idea di come mettere in pratica questo concetto».In un incontro con le parrocchie di dieci contee, i preti irlandesi hanno anche discusso su come aumentare il numero dei consacrati, eventualmente reintegrando coloro che hannno lasciato il sacerdozio per sposarsi. Lo scorso marzo i deputati cattolici britannici avevano chiesto a papa Francesco di considerare l’ordinazione nel Regno Unito di sacerdoti sposati.

L’ex arcivescovo di Edimburgo Keith O’Brien aveva detto, lo scorso febbraio, di ritenere che i preti potessero sposarsi e avere bambini. Un mese dopo, O’Brien rassegnò le dimissioni dalla diocesi di Edimburgo dopo le accuse di «condotta sessualmente inappropriata» (O’Brien in seguito ha confermato di aver avuto rapporti con alcuni seminaristi, ndr). L’associazione ha anche discusso le accuse di pedofilia mosse all’indirizzo dei sacerdoti irlandesi. La Chiesa d’Irlanda è stata colpita da migliaia di casi di preti, anche in posizioni di rilievo, risultati coinvolti in relazioni eterosessuali illecite e in abusi nei confronti dei minori affidati alle strutture e alle scuole cattoliche. In molti casi i sacerdoti protagonisti delle violenze sono stati assistiti dai superiori per il trasferimento verso altre parrocchie.?«Abbiamo anche fatto notare che ci sono molte false accuse nei confronti di preti cattolici», spiega il rapporto. «Riconosciamo che c’è stato un miglioramento in come vengono affrontate le cause, e c’è una generale approvazione nei confronti del nostro lavoro in questo campo».

Il rapporto si conclude affermando che «l’età, la mancanza di energia e la stanchezza dei sacerdoti è evidente. Pensare che siano loro a portare avanti un cambiamento è un’aspettativa totalmente irrealistica».

(fonte: Huffington Post UK)

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti