StopVivisection.eu

 Posted by on 19 ottobre 2013  Add comments
Ott 192013
 

Grazie a un’iniziativa senza precedenti, i cittadini europei hanno la possibilità di chiedere alla Commissione Europea l’abrogazione della direttiva 2010/63/UE e la presentazione di una nuova direttiva che preveda il definitivo superamento della sperimentazione animale e renda obbligatorio per la ricerca biomedica e tossicologica l’utilizzo di dati specifici per la specie umana in luogo dei dati ottenuti su animali.

Per far sì che questo venga ottenuto, bisogna raggiungere un milione di firme da presentare alla Commissione europea; si può firmare online  o sui moduli cartacei disponibili presso molti negozi (si trovano facilmente nei negozi di articoli per animali, nelle erboristerie, nei supermercati bio eccetera).

Ad oggi sono state raccolte 917.478 firme online; la scadenza è prevista per il 1° novembre 2013. Invitiamo chi non avesse ancora firmato a farlo, ricordando di tenere sottomano un documento i cui estremi andranno registrati: per le firme online la carta d’identità o il passaporto, per quelle sui moduli cartacei la carta d’identità, il passaporto o la patente cartacea, quella “vecchia” rilasciata dalla Prefettura, non quella formato tessera.

So che ci sono persone che ritengono ineluttabile la sperimentazione animale per il progresso della scienza e la scoperta di nuove terapie e medicine; ovviamente questo non è il sito adatto all’apertura di un dibattito sull’argomento, ma invito tutti quelli che non fossero convinti della necessità del superamento della vivisezione ad informarsi a fondo e capire che a chiedere che non vengano più uccisi animali nei laboratori sono sempre più scienziati, medici, biologi, ricercatori di ogni parte del mondo che rilevano il fallimento del modello animale e chiedono con forza il superamento della sperimentazione animale a favore di prove e tecniche che consentano di ottenere risultati più predittivi.

Per iniziare potete cominciare a leggere alcuni articoli proprio sul sito Stop Vivisection.

Per chiarire una volta per tutte lo stupidissimo equivoco – lanciato non a caso dai fautori della sperimentazione animale – che non si tratta di “voler salvare un ratto di fogna e far morire un bambino” (incredibilmente c’è chi insulta l’intelligenza delle persone facendo affermazioni del genere), quanto di voler salvare sempre più persone, molte di più di quante non sia stato possibile fare finora, risparmiando nello stesso tempo la vita a esseri senzienti che hanno, a quanto pare, la sola colpa di non appartenere alla nostra stessa specie animale.

 

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti