Come Fare la Raccolta Differenziata

La raccolta differenziata è importante. È temuta, odiata, tassata, amata. Ma cosa ci sarà di così oscuro in questo modo di differenziare i rifiuti? In realtà poco o niente. Il segreto del successo è vederla per quello che è in realtà: il modo corretto di dividere la spazzatura, nulla di difficile o di eroico.

Sfido poi i più ad ammettere il suo effetto collaterale perché, se praticata con correttezza, fa bene all’umore. Proprio così: fa bene all’umore. O almeno al mio: ogni volta che spacchetto, compatto, divido, differenzio e inserisco nella scatola giusta i corrispondenti rifiuti, mi sento gratificata e appagata. Più vicina alla natura e alla sua vera essenza. Ecco qualche piccolo suggerimento per diventare amici della raccolta differenziata.

Per iniziare, bisogna conoscere i codici dei materiali, in modo da differenziare correttamente i rifiuti.

Il segreto è comportarsi come se la raccolta fosse “porta a porta” (ossia: vengono a prendere i rifiuti divisi per tipologia sotto casa e non bisogna portarli nei classici centri di raccolta per vetro, carta etc). Questo tipo di raccolta viene fatto in molti comuni, ma non ancora in tutti; alcuni comuni hanno inoltre introdotto l’umido, ma sono veramente ancora troppo pochi. Per diventare delle guru della raccolta differenziata bisogna iniziare con gli strumenti giusti: creare un posto idoneo per differenziare in casa. Esistono in commercio tantissimi tipi di raccoglitori per le diverse tipologie di spazzatura, basta metterli nel cuore della casa, ossia in cucina ed il più è fatto. Ora sta a noi dividere gli incarti, le bottiglie, la carta, la plastica, gli avanzi di cibo.

Io ho scelto dei contenitori grandi, trasportabili e che si svuotino con semplicità. Quelli che solitamente si trovano sotto il lavello della cucina si riempiono subito e, con essi, la volontà di cambiare sacchetto ogni due giorni. Con i contenitori grandi è più semplice, e solitamente si svuotano svuoti una volta alla settimana. Anzi, ad essere precisi, una volta alla settimana il marito ha il compito di svuotare la spazzatura! Semplice vero? A volte basta così poco per fare la raccolta differenziata. Provare per credere.