Quali Sono le Caratteristiche dello Stile Optical

Il termine Optical, che significa proprio “ottico”, è ripreso da una forma d’arte, la Op Art, in voga negli anni ’60 che, accostando diverse forme geometriche e colori in netta contrapposizione, creava degli effetti ottici capaci di confondere il modo di percepire la realtà.
Si sa che Arte e Moda vanno spesso a braccetto, di conseguenza numerosi stilisti, da quel momento in poi, vollero riproporre l’uso di quelle stampe stravaganti che, come possiamo osservare, tornano spesso alla ribalta. Abbiamo già notato alle sfilate a Parigi, come l’Optical venisse ripreso e reinventato, ad esempio da Balenciaga, con forme morbide e moderne su gonne lunghe e ricche di volant, che lascino però scoperta una gamba: uno stile comunque ancorato alle sue forme più classiche e rigide nei top, nelle maglie quadrate, dai tagli netti.

L’Optical di Balmain utilizza lo stesso concetto di contrasto tra bianco e nero, linee e forme geometriche, aggrovigliato però in forme barocche e complicate, succinte e scollate, con spalline importanti, sullo stile degli anni Ottanta. Lo stile optical di Christian Dior ci presenta abiti dalle righe nette, ma addolciti dall’accostamento del rosa al nero mentre, nell’associazione di bianco e nero, utilizza forme di abiti più morbide, meno nette di quelle tipiche. Possiamo dire che le passerelle sono state letteralmente invase dalla moda optical!
Così, basta dare un’occhiata alle vetrine dei negozi, fare un giro nei centri commerciali della nostra zona, per capire che l’Optical è tornato! Notiamo le sue geometrie, righe, rombi, quadrati, soprattutto black and white, su tubini, vestiti corti dalla forma chiaramente vintage (tagli dritti o leggermente svasati), maglie, sciarpe, scarpe dalle forme estreme.

Per le vere fashion victim, suggerisco un look total optical: vestitino dal taglio dritto e dalle geometrie in bianco e nero con collant coprenti neri e scarpe dal plateau importante, come abito cocktail, oppure panta stretch psichedelici, abbinati a un top nero dalle linee e dai tessuti rigidi, per una serata tra amici.
Se poi si vuol essere al passo coi tempi, ma senza osare troppo, possiamo accostare ad un paio di pantaloni, un po’ maschili dal taglio dritto, una maglia dai motivi geometrici e dalle forme morbide ma asimmetriche, oppure , al nostro solito look total black, aggiungere un paio di scarpe dalle forme stravaganti e dai colori in contrasto, come ci mostra Ermanno Scervino.

Anche per le più tradizionaliste, però, c’è la possibilità di essere alla moda con accessori ad hoc, come un foulard o una pochette in linea con i nuovi dettami della moda!
Tutto il nostro guardaroba dovrà essere invaso da questo turbinio optical di linee rette, un po’ psichedeliche, stravaganti. Non abbiamo scampo.