Woodstock, 40 anni fa

 Posted by on 15 Agosto 2009  Add comments
Ago 152009
 

Che agosto fu, musicalmente parlando, quello di quaranta anni fa! Dopo aver ricordato come venne realizzata l’8 agosto del ’69 la copertina dell’album Abbey Road, oggi non possiamo non ricordare l’evento che passerà alla storia come i “three days of peace and music“, il concerto di Woodstock.

Tutto ebbe inizio il 15 agosto nella piana di Bethel, stato di New York. E tutto ebbe termine alle prime luci del 18 con la chitarra di Jimi Hendrix che “graffiava” prima The Star-Spangled Banner, l’inno americano e poi Womanizer. Per tre giorni quasi un milione di giovani partecipò a quella che fu la prima e più alta espressione di massa della cultura  giovanile in generale, e hippy in particolare. Ed essi, di qualsiasi razza, credo ed estrazione sociale, furono i veri protagonisti dell’evento.

Agli artisti che resero possibile Woodstock – molti di loro pietre miliari della musica contemporanea – va il merito di averli “riuniti e liberati”. Vogliamo ricordarli questi artisti, e nel farlo ci prende una punta di nostalgia – lo confessiamo – per una stagione che fu irripetibile per noi che l’abbiamo vissuta. Un tempo nel quale pareva che i nostri sogni fossero ad un passo dal realizzarsi.

15 agosto: Richie Havens, Country Joe McDonald, John Sebastian, Sweetwater, The Incredible String Band, Bert Sommer, Tim Hardin, Ravi Shankar, Melanie, Arlo Guthrie, Joan Baez.

16 agosto: Quill, Keef Hartley Band, Santana, Canned Heat, Mountain, Janis Joplin & The Kozmic Blues Band, Sly & The Family Stone, Grateful Dead, Creedence Clearwater Revival, The Who, Jefferson Airplane.

17 agosto: The Grease Band, The Grease Band, Country Joe & The Fish, Ten Years After, The Band, Blood, Sweat & Tears, Johnny Winter, Crosby, Stills, Nash & Young, Paul Butterfield Blues Band, Sha-Na-Na, Jimi Hendrix.

Qua un piccolo assaggio di quei giorni. Quale migliore ritratto di quella stagione è quello di un Joe Cocker che a Woodstock , piana di Bethel, stato di New York canta i Beatles ?

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti