Feb 142011
 

Il ministro degli interni Roberto Maroni ha proposto giorni fa l’invio di militari italiani in Tunisia per impedire la partenza dei migranti verso le nostre coste, in particolare a Lampedusa. La cosa, ribattezzata modello Albania, è stata ripresa dal ministro degli esteri Franco Frattini che si è augurato un favorevole accoglimento della proposta italiana. Questa la risposta di Taieb Baccocuche portavoce del governo di transizione tunisino:

La proposta è inaccettabile. Il popolo tunisino rifiuta il dispiegamento di militari stranieri sul proprio territorio […] Non ci sorprendono le dichiarazioni di Maroni che appartiene, di fatto, ad un partito razzista. […] Il ministro degli interni italiano vive ancora nel sogno fascista di riconquistare la Tunisa. […] Se le forze italiane non riescono a difendere i 62 km  costieri di Lampedusa come pensano di controllare gli oltre i 1.000 km di coste tunisine?

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti