Ancora lui:De Mattei

 Posted by on 7 aprile 2011  Add comments
Apr 072011
 

Intervenendo a Radio Maria, il vicepresidente del CNR Roberto de Mattei, citando il padre della Chiesa Salviano da Marsiglia, ha sostenuto che l’impero romano crollò per volontà di Dio, che volle così punirlo attraverso i barbari per “l’abominevole presenza di pochi invertiti”. “Gli uomini effeminati e gli omosessuali non avranno parte al Regno di Dio”, ha ricordato: e tra i barbari certe cose non accadevano. E anche oggi, ha continuato,  “i peggiori vizi vengono iscritti nelle leggi come diritti umani”.

De Mattei non ha spiegato perché il numero degli “invertiti”, agli occhi di Dio, sarebbe stato meno significativo nel I secolo, quanto i cristiani erano poche migliaia, rispetto al IV e  al V, quando l’impero romano si fece cristiano, e dopo pochi decenni soccombette alla pressione dei popoli germanici.

fonte: Uaar

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti