Berlusconi è agli sgoccioli

 Posted by on 6 Giugno 2011  Add comments
Giu 062011
 

Nel corso delle ultime due settimane l’Italia è stata sconvolta dal risultato delle elezioni locali, i cui ballottaggi si sono svolti domenica e lunedì scorsi. In particolare, la sconfitta subita dal PdL nella città di Milano – città natia di Silvio Berlusconi – dopo 18 anni di dominio incontrastato da parte del centro-destra, viene considerata come l’inizio della fine dell’era berlusconiana.

Il giorno dopo, piazza Duomo era gremita dai sostenitori di Pisapia che festeggiavano il cambiamento. “Grazie Milano” è il messaggio di fondo nella maggior parte parte dei messaggi condivisi su Facebook e Twitter. Il giorno dopo le votazioni a Milano, Napoli, Trieste e Cagliari – le quattro sfide locali più importanti in cui il centro-sinistra ha ottenuto una chiara vittoria – c’è stata una reazione unanime fra gli analisti e nei sondaggi.

Queste non sono state elezioni per la scelta di sindaci e altre autorità locali, ma si è trattato di un referendum su Berlusconi. Persino la destra riconosce la sconfitta: “Batosta per Silvio” è il titolo di Libero. Un editoriale su La Stampa riassume così: “La magia perduta del Cavaliere”.

Come di consuetudine, Berlusconi non era presente in Italia per rispondere. Ha fatto una battuta sarcastica dalla Romania, dove si trova in visita ufficiale, affermando di “essere troppo impegnato per organizzare il mio funerale”. Ma è stato uno scherzo sulla difensiva, in cui ammette tacitamente la sconfitta. Addirittura il suo Ministro degli Interni, il leghista Roberto Maroni, ha dichiarato che il risultato delle elezioni è stato uno schiaffo in faccia per Berlusconi. La Lega sta valutando i danni che può aver subito dall’essersi legata troppo a Silvio e riflette sull’eventualità di separarsene per non perdere il contatto con la base secessionista nel Nord.

Certamente Berlusconi ha subito una sconfitta peggiore nel 2005, alla fine del suo primo mandato [sic, ndt], quando è stato battuto da Romano Prodi, ma in due anni ha risalito la china ed è riuscito a farsi rieleggere. Tuttavia, questa volta appare indebolito dagli scandali. E persino i più ottimisti nelle file del PdL sono scettici sull’eventualità di una ripresa veloce, prevedendo una transizione travagliata verso un possibile congresso nazionale l’anno prossimo per nominare il successore di Berlusconi.Sperano di rimandare il problema fino a quando avrà maggiori probabilità di riuscire a continuare fino al 2013, scadenza naturale del suo mandato. Ma questa è un’illusione dei sostenitori di Berlusconi, dato che l’opposizione pare aver trovato il coraggio di farsi sentire, finalmente.

Pierluigi Bersani, capo del PD, spera di finire questa legislatura con un governo d’emergenza, mentre Nichi Vendola, leader del gruppo  Sinistra e Libertà, sogna nuove elezioni insieme. ”C’è un momento in cui non le ideologie o gli schieramenti, ma il puro e semplice senso comune si ribella […]. Berlusconi ha stufato persino i suoi per il semplice motivo che non intendono affondare con lui ” scrive Antonio Padellaro su Il Fatto Quotidiano.

C’è un momento in cui anche un Paese che sembra sia stato lobotomizzato può reagire. Berlusconi resisterà, afferrandosi all’illusione che tutto possa essere sistemato, come ha sempre fatto. Farà promesse, minaccerà, comprerà questo o quest’altro. Ma sa che è finita.

La prossima resa dei conti sarà tra due settimane – il 12 e 13 giugno – con il referendum sul “legittimo impedimento” (che protegge Berlusconi dai processi), sulla privatizzazione dell’acqua e sull’energia nucleare: il referendum è stato boicottato dal governo che spera nel mancato raggiungimento del quorum. Ma dopo l’elevata affluenza alle elezioni locali per schiacciare il Berlusconismo, l’opposizione spera che la maggioranza dei cittadini sarà pronta per l’ultimo assalto e per fargli sapere che non rappresenta più l’Italia.

fonte: The Guardian

  One Response to “Berlusconi è agli sgoccioli”

  1. […] [FONTE: Consulta l'articolo originale] Filed Under  18 anni, centro destra, città di milano, considerata, dominio, natia, Silvio Berlusconi […]

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti