Un acqua della madonna

 Posted by on 3 Febbraio 2012  Add comments
Feb 032012
 

Dalla medaglia miracolosa della Madonna, siamo passati all’acqua. Sempre miracolosa ma, questa volta, dandole una patina di pseudoscientificità.

Acque miracolose e fede. Questa la nuova frontiera degli imbonitori. Acque miracolose con le quali, attraverso una tecnica “innovativa”, venivano curate le persone anche portatrici di importanti patologie.

Una biologa e altre persone – si presentavano come un team qualificato di biologi e fisici – vendevano online preparazioni a base di acqua proveniente da Lourdes, Fatima e Medjugorie. Acqua che era in grado, attraverso “frequenze”, di “riarmonizzare la materia” proprio perchè proveniente da luoghi d’elezione per i credenti. Insomma tutto il decalogo parascientifico che comunemente viene usato dai truffatori: Vanna Marchi docet.

I sedicenti terapeuti, usando un mixer fatto da religione-fede-superstizione-astrologia,  approfittavano dello stato di astenia psico-fisica dei malati per reclutarli attraverso corsi a pagamento e spingendoli, spesso, ad abbandonare le terapie tradizionali a favore della loro idroterapia miracolosa, secondo loro di gran lunga superiore ai fini della guarigione.

L’intervento dei Carabinieri del NAS ha interrotto questa truffa che ha avuto un giro d’affari dell’ordine dei milioni di euro. Quaranta i denunciati.

 

 Leave a Reply

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti