Qualcosa si muove…

 Posted by on 9 aprile 2013  Add comments
Apr 092013
 

Atti del Senato della Repubblica

E’ sul tema dei diritti civili che il M5S sta muovendo i suoi primi passi legislativi. I primi tre disegni di legge riguardano l’introduzione dei matrimoni omosessuali, le norme contro l’omofobia e la transfobia.

Il primo dei tre provvedimenti presentati riguarda  le “modifiche al codice civile in materia di eguaglianza nell’accesso al matrimonio in favore delle coppie formate dallo stesso sesso”. Il Movimento 5 Stelle vuole introdurre l’articolo 91, che riconosce il “matrimonio egualitario”, non più solo tra uomo e donna, ma anche tra persone dello stesso sesso, come già avviene in Paesi come Spagna, Portogallo, Olanda, Belgio. I figli di un “coniuge” (termine che sostituirebbe sempre i classici “marito e moglie”) saranno riconosciuti come figli dell’altro coniuge “anche quando il concepimento avviene mediante il ricorso a tecniche di riproduzione medicalmente assistita, inclusa la maternità surrogata”.

 Primo firmatario del disegno di legge è il senatore\cittadino Luis Alberto Orellana, ex candidato alla presidenza del Senato, ed è seguito da altri cinque senatori tra i quali il piemontese  Davide Airola, Lorenzo Battista esponente dell’ala dialogante del movimento e da Rosetta Enza Blundo.

Gli altri due disegni di legge riguardano il contrasto all’omofobia e alla transfobia i cui reati penali saranno punibili fino a quattro anni di carcere, e le modificazioni di attribuzione di sesso. Quest’ultima proposta parte da un principio: ogni persona può sentirsi di non appartenere più al sesso attribuitole dalla nascita e, di conseguenza, una legge deve favorirne il cambio di identità.

 

 Leave a Reply

 

Vai alla barra degli strumenti